Introduzione

Introduzione

Questa linea è una esclusiva di New Scientific Company che, prima al mondo, la propose fin dal 1988, ed è il risultato di specifiche competenze interne.

Obiettivo dei kit è la determinazione qualitativa e/o quantitativa delle Catene Leggere Libere in urine e liquido cefalo-rachidiano non concentrati.

Il metodo si basa sulla reazione di ImmunoPrecipitazione in fase liquida con antisieri adsorbiti specifici anti Catene Leggere Libere – Determinanti “Hidden”.

La torbidità prodotta dalla reazione può essere:

  • Misurata strumentalmente: turbidimetria o nefelometria:
    • Determinazione strumentale quantitativa:  Il segnale prodotto dal campione viene interpolato sulle curve ottenute con i Calibratori.
    • Determinazione strumentale qualitativa: Il segnale prodotto dal campione viene confrontato con quello prodotto dai Calibratori alla diluizione scelta come minima concentrazione significativa (cut off).
  • Valutata visivamente, ad occhio, con idonea illuminazione:
    • Determinazione qualitativa non strumentale: La torbidità prodotta dal campione è confrontata con quella del “Bianco Campione” e con quella dei Calibratori alla diluizione scelta come minima concentrazione ritenuta significativa (cut off).

Indicazioni

La ricerca delle Catene Leggere Libere ha molteplici indicazioni:

Catene leggere libere monoclonali in urina – proteinuria di Bence Jones (BJP)

Protocollo operativo di approfondimento diagnostico nel caso di:

  • Sospetto clinico di malattia immunoproliferativa come:
    • Macroglobulinemia di Waldenström, Mieloma Multiplo, Leucemia Linfatica Cronica, Amiloidosi Primitiva, ecc…
    • Elettroforesi serica che evidenzi una nuova banda monoclonale.
    • Dati di laboratorio che inducano il sospetto di mieloma micromolecolare.
  • Protocollo operativo di controllo dell’evoluzione in caso di:
    • Malattia immunoproliferativa.
    • Paziente con banda monoclonale all’elettroforesi del siero ma senza diagnosi di malattia immunoproliferativa (MGUS).
  • Protocollo delle indagini pre-contrastografiche:  I mezzi di contrasto per via iniettiva contenenti composti organo-jodati hanno, tra le altre controindicazioni, la “Macroglobulinemia di Waldenström” e il “Mieloma Multiplo”.Per escludere che il paziente sia affetto da “mieloma multiplo” non è sufficiente eseguire l’elettroforesi delle sieroproteine ma è necessario eseguire la ricerca delle Proteine di Bence Jones. Infatti in caso di “mieloma micromolecolare” frequentemente l’elettroforesi del siero non presenta significative e specifiche alterazioni .

Catene leggere libere policlonali in urina

  • Protocolli di indagini in corso di malattie iperimmuni come: Lupus Erythematosus, Artrite Reumatoide, Amiloidosi Secondaria, ecc.
  • Protocolli di indagini della funzionalità del tubulo prossimale:  In questo caso le Catene Leggere Libere hanno significato sovrapponibile a quello di altre microglubuline.

Catene leggere libere nel liquido cefalo-rachidiano

  • Protocollo di indagini per la diagnosi e il controllo di malattie del Sistema Nervoso Centrale come: Sclerosi Multipla e Altre Malattie Infiammatorie.

Valenza del test

La valenza del test di ImmunoPrecipitazione sarà diversa secondo il problema:

Proteine di Bence Jones

  • Primo accertamento diagnostico,il test ha una doppia valenza:
    • Screening qualitativo: Qualsiasi sia il motivo della ricerca, il test ha anzitutto valore di screening qualitativo, poiché la monoclonalità dovrà comunque essere accertata con l’Elettroforesi o con l’ImmunoFissazione.
    • Indicazione quantitativa: La determinazione quantitativa, pur con alcuni limiti, è utile per:
      • avere un orientamento su quanto concentrare il campione per le ulteriori indagini.
      • avere il punto di partenza per il controllo dell’evoluzione.
  • Controllo dell’evoluzione: Il test ha prevalentemente significato quantitativo.

Catene leggere libere policlonali in urine

Il test ha prevalente significato quantitativo.

Catene leggere libere nel liquido cefalo-rachidiano

Il test ha prevalente significato quantitativo.

Applicazioni

Le applicazioni del test si possono così schematizzare:

Qualitative

  • Test di Screening nel protocollo di ricerca delle “Proteine di Bence Jones”.

Quantitative

  • “Proteine di Bence Jones” – Catene Leggere Libere Monoclonali in urine.
  • Catene Leggere Libere Policlonali in urine.
  • Catene Leggere Libere nel liquido cefalo-rachidiano.

Presentazione

Scarica la Presentazione in PDF

Specificità

Vengono utilizzati antisieri adsorbiti che reagiscono esclusivamente con i determinanti “hidden” delle Catene Leggere Libere. La specificità è dimostrata dall’assenza di reazione specifica quando si utilizzi come campione un siero umano normale.

Campione non concentrato

Si usa il campione “non concentrato” e senza alcun pre-trattamento.

Sensibilità

E’ valutata per “standardizzazione interna” e risulta:

  • kit sensibilità normale: 0,5 mg/dl
  • kit sensibilità alta (HS): 0,2 mg/dl

Automazione

Sono disponibili i kit e le procedure operative per:

  • nefelometri BN™-Series (BNA, BNII e BN-ProSpec) di Dade Behring e simili.
  • nefelometri IMMAGE® e ARRAY® di Beckman Coulter e simili.
  • analizzatori automatici di chimica clinica.

Dosaggio quantitativo

I calibratori contenuti nei kit consentono la costruzione delle curve di calibrazione per realizzare la determinazione quantitativa.

Sono disponibili i seguenti tipi di kit:

  • kit con reagente misto anti catene libere kappa e lambda.
    • sensibilità normale: hasta 0,5 mg/dl
    • sensibilità alta (HS): hasta 0,2 mg/dl
  • kit con reagenti separati anti catene libere kappa e anti catene libere lambda:
    • sensibilità normale: hasta 0,5 mg/dl

Per ciascun tipo sono disponibili:

  • Kit APS – ImmunoNefelometria: Nefelometro ARRAY® di Beckman Coulter e simili.
  • Kit BNA – ImmunoNefelometria: Nefelometri BN™-Series (BNA, BNII e BN-ProSpec) di Dade Behring e simili.
  • Kit IMG – ImmunoNefelometria: Nefelometro IMMAGE® di Beckman Coulter e simili.
  • Kit ITA – ImmunoTurbidimetria: strumentale: Fotometri e Analizzatori Fotometrici Automatici.
  • Kit ITS – ImmunoTurbidimetria:
    • non strumentale
    • strumentale: Fotometri e Analizzatori Fotometrici.

Tutti i kit sono completi di Calibratori/Controlli, sono a parte i Reagenti Accessori.

Forma

Tutti i componenti sono liquidi, pronti all’uso.

Conservante

SodioAzide < 0,1% (w/v).

Stabilità

Oltre 1 anno a 2-8°C.

Bjp-Test